martedì 27 maggio 2014

LXXXXIV

Oggi ho colto le bianche margherite
ho allungato le mie gambe su di un prato
ho intonato un canto lieve come nenia
ho poggiato la mia testa contro il cielo.

Sono rimasto a inseguire le mie idee
si dipanavan come fiocchi di bambagia
ricoprendo il tuo corpo immaginato.
Basterà un soffio per riaverti accanto a me.

Nessun commento: